Progetti

Design degli Interni e dell’Arredo, Sistema di navigazione e Grafica per il Museo Caricyno, Mosca, Russia

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

Archventil ha completato il progetto di ristrutturazione completa della zona d’ingresso ai due musei chiave del complesso Caricyno di Mosca. La realizzazione è prevista per l’anno 2018.

 

Sul Progetto

Il progetto s’intitola Dal Parco al Museo e riguarda la riorganizzazione completa degli spazi pubblici “di appoggio” e di svago interni, che anticipano i due musei principali – il Grande Palazzo e la Casa del Pane. La zona dell’ingresso principale è uno spazio di 1600mq, sotterraneo, che collega i due musei e al quale si accede tramite un padiglione esterno di vetro e metallo. La zona comprende due zone guardaroba, vari depositi, zona bar, bookshop, casse, zona di amministrazione, vari servizi. La disposizione degli spazi è stata completamente rivisionata, dopodiché è nata una pianta nuova, assolutamente diversa da quella precedente.

Pinna & Condividi

Fai Archventil!

#archventil #internipubblici #designinternimuseo #museocaricynointerni #realax #internimuseoparco

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

 

SUL MUSEO

Tsaritsyno (Caricyno) è un complesso storico situato al sud di Mosca
città, Russia. Comprende parco, omonimo museo e vari palazzi attorno.
Fu fondato su incarico di Caterina II di Russia nel 1776. Il territorio (parco
con tutte le costruzioni appartenenti alla struttura) occupa una superficie
di 100 acri.

 


 

 

STATO DI FATTO

 

La zona di ingresso aveva una serie di problematiche quali soffitti bassi, materiali non coordinati tra di loro o assenza di stile, il vincolo sui cambiamenti del controsoffitto e pavimento. Il problema più importante sono i flussi dei visitatori mal organizzati. Lo spazio unisce gli ingressi (e le uscite) ai due musei contemporaneamente. A causa di tutto questo la gente non capisce dove entrare, dove uscire, come accedere ad un museo piuttosto che ad un altro, inoltre la destinazione dei due ascensori non coincide con quella delle scale mobili. La segnaletica non esiste o non funziona. L’obiettivo dello studio era analizzare bene tutta la situazione. E’ stata fatta un’indagine su vari livelli di funzionamento, che comprendeva interviste sia a tutto il personale che

alle varie tipologie di visitatori, un’analisi sui flussi nelle varie giornate e stagioni, ed altro. Sono stati elaborati vari scenari strategici. Dopodiché abbiamo lavorato con la pianta per dividere in maniera naturale i molteplici percorsi. E’ stata rivalutata l’organizzazione del lavoro e dei vari servizi. Lo spazio è diventato un unico spazio che faceva però seguire un dato percorso. Strutturata ed elaborata una parte più scientifica del progetto, è stato creato il concept che faceva funzionare lo spazio anche come fenomeno architettonico emotivo ed associativo, di un’unica identità particolare.


 

 

archventil_caricyno_it

 


 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

CONCEPT

Il concept del progetto viene basato
sull’idea della consapevolezza dell’importanza
del contesto del complesso
storico di Caricyno. “Dal Parco al Museo”
diventa lo slogan del progetto.
Il parco e le sue famose serre “entrano”
nello spazio che anticipa i musei stessi e
lo riempiono insieme agli oggetti di design
contemporaneo e ad echi del classico
che arrivano dal Grande Palazzo e dalla
Casa del Pane.

.

 

archventil_tsaritsyno

 

Il progetto inizia con l’ identità, l’ emozione e il colore. In base al concetto è stato elaborato il sistema dei loghi per le attività dello spazio. Ogni pittogramma ha dentro il concetto del verde, del parco, che poi viene abbinato al concetto della realtà quale può essere il bar o la libreria, per esempio. Anche il logotipo abbina coi colori due concetti, ad esempio “questo è parco” + “arte” (ar diventa componente comune evidenziata col colore). La palette cromatica si basa sulle tonalità che viaggiano tra il giallo oro (simbolo della Zarina,

imperatrice, del classico, della tradizione, del museo) e il verde bosco (parco, verde, contemporaneo). La palette entra in sintonia anche con le parti d’interno dove non si poteva intervenire (pavimento e soffitto, che, seguendo la palette, non c’è stato bisogno nemmeno di riverniciare). La palette ha trovato luogo anche nell’infografica della libreria, che dal progetto riorganizza l’esposizione dei prodotti, esponendoli come opere d’arte con gli sfondi di colori differenti.


archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics


archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics


 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

GUARDAROBA

Tre tipologie di guardaroba sono state pensate per i vari visitatori: 1 – self service e deposito passeggini
che si trova subito dopo l’area ascensori e scale mobili; 2 – guardaroba col personale per visitatori
privati; 3 – guardaroba per i gruppi che hanno sempre una guida e un percorso particolare.
Uno dei problemi del guardaroba era la mancanza dei posti (va considerato il clima e il fatto
che il museo è al parco). Il problema è stato risolto con l’aggiunta di tanti posti self-service nel
sottoscala che prima non veniva utilizzato.

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

RECEPTION

Nella pianta generale si vede che sono stati creati 2 poli – reception e bar. La reception
posta vicino all’ingresso comprende tutti gli operatori attivi dello spazio – infopoint,
casse, responsabili di varie manifestazioni (visite guidate, concerti, mostre).

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

 

LIBRERIA

La libreria offre libri, riviste, souvenir, vari oggetti di design e oggeti legati al
museo, ceramiche e gioielli. Sono state create varie tipologie di contenitori-espositori
adatti ad un prodotto specifico o ad un gruppo di prodotti. Le strutture sono
collocate sui raggi che partono dal punto centrale alla cassa.

 

Pianta

Gli espositori sono coprono in una maniera omogenea
tutta la superficie della libreria: così il visitatore troverà più facilmente 
quello che cerca o quello che lo può interessare.

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

Modulo B

Esempio di studio dei moduli. Espositore B con vari
livelli-portaoggetti. Ogni livello è mobile e può esser dedicato ad una collezione
specifica. Il livello superiore è dedicato ad oggetti di maggior “pregio”. E’ delimitato
da una struttura in fil di ferro che simula un coperchio essendo in realtà aperto
su tutti i lati. Uno dei livelli è scavato e può esser dotato di uno dei particolari portaoggetti
(piano inclinato, setti, piccoli basamenti, scanalature).

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

Espositori

Quattro tipologie di espositori studiati e progettati per vari prodotti. Tipologia A per
look / quadernini / accessori. Tipologia B per varie collezioni. Tipologia
C per libri e riviste. Tipologia D a nicchia per gioielli, libri e
ceramiche particolarmente preziose.

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

Espositori D

Le nicchie sono sparse per tutta la parete di negozio. Vari formati e colori dello
sfondo funzionano come infografica segnalando varie tipologie di prodotti.
Sotto alle nicchie sono fatti piccoli depositi a scomparsa per varia merce. Sulle
pareti laterali “cresce” sempre il verde (stabilizzato), fuoriuscendo dalle fessure
retro-illuminate che invitano il visitatore ad entrare. Queste pareti hanno delle
finestrelle che invitano a sbirciare varie storie legate al museo e ai prodotti in
vendita.

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

 

BAR

L’area dedicata al bar offre vari tipi di organizzazione dello spazio:
bancone bar circolare con tutta la parte operativa dentro,
bancone curvilineo in pianta con le prese dove poter stare col pc,
tavolini da quattro, da due,
tavolo componibile da 12 persone
(per i gruppi).

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

 

AREA RELAX

La zona relax è delimitata con un verde stabilizzato ed
ha moduli Realax, sedute progettate da Archventil
per interni pubblici.

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

PUNTO DI RITROVO

Il punto di ritrovo e l’area d’attesa per i gruppi viene organizzata con
altalene e un progetto sonoro che utilizza i canti
di uccelli e i suoni della foresta in una maniera molto
pulita e non narrativa.

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

 

 

ACCESSI AI MUSEI

Gli ingressi sono segnati da grandi archi neri con
sopra scritte e infografiche. Subito dopo l’arco
(tra ingresso e uscita) è pensata una parete
interattiva coi monitor dove uno può curiosare,
vedere informazioni o partecipare a qualche
iniziativa.

 

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

Tra gli ingressi nei musei e guardaroba
sono collocati gli spazi dei servizi.

 

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics

archventil_tsaritsyno_entrance_interior_design_navigation_graphics


Progetti recenti

Marchio per una società di beni di consumo russa Радости от Ксении Собчак (Gioie di Xenia Sobchak)

Archventil ha sviluppato una serie di marchi per “Radosti ot Xenia Sobchak” (gioie

Appartamento di 98 mq uso affitto di lusso zona Lubyanka, Mosca, Russia

Archventil ha progettato gli interni di lusso per un appartamento ad uso affitto

Bar ad isola per ZOOM coffee & bar, Mosca, Russia

Archventil progetta un bar ad isola per ZOOM coffee bar mantenendo ovviamente lo

Negozio dell’agenzia immobiliare per Rinofanto Development, Milano, Italia

Archventil progetta un interno per un’agenzia immobiliare, la Rinofanto Development. Il progetto di